Il mercato elettronico MePAL, è aperto a tutti gli associati Asmel ed è flessibile per futuri sviluppi territoriali e normativi, inoltre si contraddistingue per una elevata semplicità di utilizzo, sia per gli operatori della PA che per l’imprese fornitrici. La soluzione informatica implementata si basa su un modello territoriale che raggruppa gli Enti Locali, ma di fatto li rende tutti indipendenti.

Tutte le attività previste per l’acquisizione in economia di beni e servizi sotto soglia, dall’analisi della domanda, all’acquisto, alla gestione del contratto, al monitoraggio delle forniture ed al supporto agli utenti, avvengono in forma completamente telematica, così da poter ridurre i tempi di affidamento e limitare il ricorso a supporti cartacei della gestione dei documenti di gara.

La piattaforma che si mette a disposizione, in conformità alle normative che regolano gli acquisti per gli enti pubblici (nativamente conforme al D.lgs. 50/2016, si è tenuto conto anche dei processi tipici di acquisto della PA italiana e delle prassi operative), permette di gestire l’intero servizio transazionale lungo tutto il processo di acquisto, fino alla spedizione dell’ordine di fornitura per l’acquisto di beni e servizi.

Inoltre i servizi di monitoraggio, a corredo della piattaforma, consentono un generale programma di forte razionalizzazione della spesa degli enti, non soltanto di migliorare complessivamente l’efficienza del processo di acquisto fino alla fornitura del bene, prevedendo allo stesso tempo la digitalizzazione e archiviazione elettronica delle informazioni di gara.

Per le PA interessate all’iscrizione sono sufficienti tre semplici passaggi:

1) Compilare i campi della sezione "richiedi registrazione".
2) Scaricare l’autodichiarazione e apporre la firma digitale.
3) Allegare l’autodichiarazione firmata e un documento di riconoscimento.

Accesso Amministrazione Pubblica